ASTRO 4 – oroscopo mese gennaio 2020

oroscopo mese

ASTRO 4 – Oroscopo mese gennaio 2020

L’elemento terra è uno dei due protagonisti del 2020 e nell’oroscopo del mese di gennaio 2020 ci renderemo conto che questa forza lenta ma definitiva ispirerà le nostre azioni. Dal 12 gennaio data nella quale Saturno e Plutone si abbracciano nel segno del capricorno l’energia cambierà radicalmente. Se fino al 12 gennaio l’energia terra era un punto di arrivo, dal 12 gennaio l’energia terra diventa una base sulla quale costruire nuovi progetti e nuove prospettive e questo deve essere un cambiamento che apparterrà ad ogni elemento e non solamente ai nati toro vergine e capricorno.

Sempre parlando di Terra, nella prima parte del mese e fino a quando il Sole non entrerà nel segno dell’acquario la terra sarà forte e dominante per ogni giorno del mese. Dal giorno 20 con il sole aria, la terra diventerà invisibile anche se molto forte e questo vuol dire che i simboli e valori dell’elemento terra saranno a nostra disposizione ma ispireranno le nostre azioni anche quando non lo desidereremo; questa situazione deve essere un memento per gli elementi e i segni che agiscono attraverso l’istinto e parlo dei segni di fuoco e d’aria. La terra tornerà dominante solamente nella giornata del 30 gennaio momento nel quale la luna sarà dello stesso elemento e guiderà il cielo della giornata.

Gli altri elementi faranno da contorno; il fuoco torna nel cielo dopo qualche settimana di assenza, dal 3 gennaio Marte in sagittario sarà apparentemente l’unico pianeta di questo elemento ma in realtà ricordo che non è così perchè il piccolo pianeta oltre Plutone che si chiama Eris è nel segno dell’ariete e sarà uno dei protagonisti dell’anno 2020. Se interpretiamo il fuoco ad un primo livello lo vediamo solista e una fonte di ispirazione anche spirituale mentre se lo interpretiamo livello evolutivo e spirituale la presenza di Eris ariete crea un sottofondo di fuoco che cambia radicalmente la situazione planetaria.

Proprio a questo riguardo posso dire che la congiunzione Saturno Plutone a 23° del 12 gennaio si forma esattamente al quadrato del pianeta Eris a 23° dell’ariete e questa combinazione rappresenta in modo simbolico ma piuttosto evidente lo scontro fra Titani che vediamo in questo momento a livello politico e internazionale.

A livello simbolico e personale ognuno di noi dovrà scontrarsi con la realtà che sta vivendo e che sarà probabilmente diversa da quello che ci aspettiamo; ognuno di noi dovrà assumere una posizione differente forse costretta forse solo assunta consapevolmente in prima persona. Ci sarà sempre qualcuno che vincerà e qualcuno che perderà ma questo dipende dal fatto che lo scontro fra Titani sarà talmente forte da creare attrito e tensione. Aggiungo che la combinazione di questi due nuclei ariete contro capricorno accendono paradossalmente la diplomazia e l’incontro attraverso la mente e non la forza e la violenza ma questa è una direzione simbolica evolutiva che non è detto possa funzionare a livello personale soprattutto quando in gioco ci sono interessi economici mondiali importanti e l’equilibrio sul quale si basa lo scambio e il potere di molte nazioni.

Author: Matteo